febbraio 15, 2020

Costa do Sol – La Senda Litoral: Estepona-Duquesa in bici









</p> <h1></h1> <p>
Estepona

Per vedere il dettaglio della traccia con google hearth cliccare su da Estepona a La Duquesa.
Invece per scaricare la tracce in formato gpx clicca qui.

Pedaliamo sul lunghissimo Paseo Maritimo di Estepona

Estepona

fino alla zona portuale.

Estepona

Una foto al marina

Estepona

e poi pedaliamo intorno al marina fino a uno sterrato in fondo al quale incontriamo la Playa del Cristo.

Estepona

Ora bisogna risalire sulla strada per prendere alla rotonda la ciclabile laterale fino alla rotonda successiva.
Attraversiamo la seconda rotonda sulle strisce e dopo pochi metri di marciapede prendiamo a sinistra la strada senza uscita (sotto).

Estepona

In fondo alla rotonda ricomincia a destra la Senda.

Estepona

Il tratto è breve.

Estepona

Estepona

Seguiamo il tracciato, arriviamo quasi all’autostrada, prendiamo a sinistra e torniamo al mare. Qui però la Senda è in costruzione

Estepona

e non si può proseguire: tentiamo sulla battigia. La consistenza della sabbia è buona e riusciamo a fare 500 metri. Risaliamo su un camminamento pedonale di una urbanizzazione

Estepona

interrotto da una frana dopo una decina di metri.

Estepona

Sollevando le bici riusciamo a superare la frana lateralmente e proseguiamo ancora per qualche decina di metri fino a una passeggiata più larga.

Estepona

Alla fine della passeggiata bisogna tornare verso l’interno dove troviamo la A7: si chiama autostrada, è a 4 corsie ma è interrotta da rotonde, ci sono accessi laterali e non è vietata alla bici, né ai pedoni, né ai cavalli. Facciamo la rotonda e passiamo sulla complanare opposta. Pedaliamo sulla complanare fino alla rotonda successiva, scendiamo verso il mare, ma non troviamo strade alternative: o facciamo 1,7 chilometri sulla A7 o interrompiamo. Oggi è domenica, vediamo molti ciclisti spagnoli sulla superstrada e quindi proviamo anche noi. Usciamo verso il mare alla prima rotonda, piccolo tratto in una urbanizzazione e poi di nuovo la Senda.

La Duquesa

La Duquesa

Dopo circa 1,5 chilometri, aggiriamo un “arroyo” spingendo la bici sulla sabbia per qualche decina di metri e risaliamo su un nuovo tratto di Senda.

La Duquesa

Ora pedaliamo per poco più di un chilometro

La Duquesa

La Duquesa

fino all’arroyo de la Parrilla dove c’è l’ultima interruzione.

La Duquesa

Qualche decina di metri a piedi sulla sabbia e risaliamo sul lungomare di marina di Casares.

La Duquesa

Proseguiamo sempre su varie passeggiate ciclopedonali fino al porto di La Duquesa.

La Duquesa

La Duquesa

La Duquesa

Dopo il porto incontriamo Castillo de La Duquesa: prima delle case andiamo subito a sinistra (sotto)

La Duquesa

pedaliamo in un parcheggio e alla fine

La Duquesa

ritorniamo sulla Senda con il ponticello sotto.

La Duquesa

Ancora qualche passeggiata ciclopedonale lastricata fino alla Riserva Ecologica.

La Duquesa

Qui pedaliamo su sterrato per circa 2 chilometri

La Duquesa

per arrivare a un parcheggio affianco all’autostrada.

La Duquesa

Da qui si può andare verso Gibilterra solo con l’autostrada “strana” (aperta a bici, cavalli, pedoni) per cui rinunciamo. Ricominceremo a pedalare a La Linea de la Concepcion e a Gibilterra.