gennaio 23, 2019

Ecovia do Litoral in bici: 2) da Cacela Velha a Fuseta







</p> <h1>2, da Cacela Velha a Fuseta</h1> <p>
algarve

Il borghetto di Cacela Velha è costituito da una chiesa, una fortificazione, un cimitero e qualche decina di abitazioni: un posto bello. Sotto, la chiesa e il cimitero.

Cacela Velha

Cacela Velha

Alcune foto della laguna.

Cacela Velha

Cacela Velha

Cacela Velha

Cacela Velha

Cacela Velha

Cacela Velha

Dopo la deviazione per Cacela si ritorna sul tracciato dell’Ecovia e si costeggiano dei campi da golf.

Cacela Velha

Cacela Velha

Dopo il golf, inizia un percorso su strade di campagna sterrate. In prossimità di Cabanas abbandoniamo l’Ecovia per entrare nel borgo (tiriamo diritto nella foto sotto).

Cabanas de Tavira

Il lungomare di Cabanas è in senso contrario quindi lo facciamo un po’ sul marciapiede e un po’ su strada: a gennaio c’è poca gente e poche auto.

Cabanas de Tavira

Cabanas de Tavira

Breve percorso sul lungomare e poi, seguendo le indicazioni dell’Ecovia, troviamo prima uno sterrato, poi a sinistra sull’asfalto e infine di nuovo lo sterrato che ci porta al ponte ripristinato a gennaio 2020.

Fiume Almargem

Sotto, il ponte intransitabile nel 2019.

Cabanas de Tavira

Una vista del fiume dal ponte.

Fiume Almargem

Anche lo sterrato successivo al ponte è stato ripulito e sistemato. Arrivati a Tavira è più gradevole entrare in città piuttosto che fare il ponte stradale.

Tavira

L’anno scorso attraversammo il fiume Gilao con un ponte in ferro un po’ malmesso da cui fotografammo il ponte romano in pietra.

Tavira

Nel 2020 il ponte in ferro lo stanno rifacendo e quindi attraversiamo sul ponte romano

Tavira

in un giorno di bassa marea.

Tavira

Facciamo tutto il lungofiume

Tavira

fino al canale tra gli isolotti di sabbia che porta al mare.

Tavira

Si torna quindi indietro per prendere la prima a sinistra e poi, arrivati a una rotatoria, si scende per una stradina in terra battuta tra le saline.
Si può proseguire o seguendo la traccia gpx e, dopo un tratto su marciapiede a causa del senso vietato, prendere una strada in terra battuta che costeggia la salina, oppure prendere la ciclabile parallela all’asfalto verso Santa Luzia.

Santa Luzia

Dopo il “lungolaguna” di Santa Luzia inizia una ciclabile che porta fino alla passerella per Praia do Barril.

Praia do Barril

Purtroppo non si può andare in bici ma solo a piedi o con un mini trenino. Sotto, il cimitero delle ancore a Praia do barril.

Praia do Barril

Qui finisce la ciclabile e si prosegue su asfalto fino a incrociare il segnale dell’Ecovia nella prima a sinistra dopo il villaggio turistico.
Da qui fino a Fuseta il percorso è accompagnato dai segnali dell’Ecovia e nel tratto finale si attraversano ambienti molto belli della laguna.

Clicca qui per la tappa successiva: da Fuseta ad Olhao