gennaio 20, 2020

Costa do Sol – La Senda Litoral: Marbella-Estepona in bici







</p> <h1>da Marbella a Estepona</h1> <p>
Senda do Litoral, Costa do Sol

Per vedere il dettaglio della traccia con google hearth cliccare su da Marbella a Estepona.

Invece per scaricare la tracce in formato gpx clicca qui.

Questo percorso prevede all’inizio circa 2,3 chilometri di pedalata sulla battigia prima di incontrare la Senda Litoral e quindi tornare a pedalare sulle passerelle. Quando lo abbiamo fatto, nel gennaio 2020, la sabbia era sufficientemente dura da permettere la pedalata.

Marbella

Ovviamente nella stagione balneare il percorso diventa impossibile.

Marbella

Dopo questa magnifica pedalata in riva al mare si ritorna a terra attraversando la sabbia soffice, spingendo la bici per una decina di metri.

Con il ponte sul Rio Real ricomincia la Senda Litoral.

Marbella

Dopo il ponte, abbiamo un centinaio di metri di passerella

Marbella

poi ancora sabbia dura in riva al mare per 600 metri, e poi di nuovo la Senda Litoral (sotto il punto dove si risale sulla passerella).

Marbella

Ora facciamo 1,5 chilometri di Senda

Marbella

che termina con il ponte sotto.

Marbella

La Senda si interrompe per poco più di un chilometro, che abbiamo fatto prima su marciapiede e poi su strada, e poi comincia il lungomare di Marbella. Una bellissima pedalata su lungomare ciclopedonale, e un tratto di ciclabile, per circa 5 chilometri. Sotto alcune foto.

Marbella

Marbella

Nella zona più vicino alla città, la ciclopedonale è pavimentata, poi il fondo diventa di argilla/sabbia dura e si pedala con il mare a sinistra e un bosco di palme a destra.

Marbella

Marbella

Marbella

Dopo il magnifico ponte sul Rio Verde

Puerto deportivo de Banus

abbiamo un tratto di ciclabile al centro della carreggiata alle spalle del Puerto deportivo de Banús in località Nueva Andalucia

Puerto deportivo de Banus

Sotto, la spiaggia di Nueva Andalucia.

Nueva Andalucia

Con il ponte sul Rio Guadaisa (foto sotto), entriamo nel territorio di San Pedro de Alcantara.

San Pedro de Alcantara

Pedaliamo per oltre un chilometro su un bel lungomare ciclopedonale.

San Pedro de Alcantara

San Pedro de Alcantara

Purtroppo qui la Senda si interrompe, facciamo 20 metri sulla sabbia, poi sterrato e poi ci tocca rientrare all’interno. Dopo un lungo tratto nella urbanizzazione Guadalmina, sbuchiamo nella rotonda sotto.

San Pedro de Alcantara

Dobbiamo fare un tratto in contromano protetti dal guardrail: saliamo sul marciapiede dove si vede la traccia di altre bici

San Pedro de Alcantara

e continuiamo dietro al guardrail (sotto).

San Pedro de Alcantara

Arriviamo in una parallela all’autostrada, all’inizio a doppio senso e poi a senso unico opposto ma ciclabile prima sulla banchina e poi sul marciapiede.

San Pedro de Alcantara

Finalmente alla fine di questa strada, nell’urbanizzazione Saladillo-Benamara, si può scendere verso il mare

Estepona

dove, girando a destra, troviamo un nuovo tratto di Senda.

Estepona

Estepona

Il tratto è breve e finisce con una passerella di legno appoggiata sulla sabbia

Estepona

che porta a una rotonda dove si intravede il ponte, dietro l’alberello, che permette di superare l’arroyo Taraje.

Estepona

Dopo il ponticello pedaliamo nelle strade interne dell’urbanizzazione e dove sembra che la strada sia chiusa, prendiamo lo sterrato sotto

Estepona

per sbucare di nuovo sull’asfalto e prendere una strada senza uscita. In realtà usciamo con il marciapiede rosso sotto

Estepona

sul mare.

Estepona

Qui per evitare giri mostruosi, facciamo circa 200 metri a piedi sulla sabbia soffice, superiamo il Rio Guadalmansa e riprendiamo a pedalare su terra-sabbia dura affianco alla recinzione del cantiere di un nuovo tratto di Senda in costruzione.

Estepona

Dopo il cantiere una bella baia

Estepona

e un lungo tratto di Senda.

Estepona

Estepona

Estepona

Estepona

In prossimità di Punta del Castor, abbiamo un ultimo tratto di Senda a rischio frana

Estepona

e poi scendiamo sulla sabbia

Estepona

per pedalare per 200 metri il più vicino possibile alla vegetazione e imboccare lo sterrato affianco al Rio del Castor. Passiamo sotto l’autostrada, guadiamo il rio in secca, e saliamo per un sentierino fino al guardrail autostradale. Pedaliamo per 300 metri dietro al guardrail e sbuchiamo su una strada asfaltata fino a una rotatoria che prendiamo a sinistra. Ancora due rotatorie in stretta sequenza, e siamo al mare e di nuovo sulla Senda.

Estepona

Riprendiamo a pedalare lungo il mare con un bel tratto di Senda.

Estepona

Estepona

Estepona

Estepona

Poi una curva a gomito ci porta su un corridoio pedonale e quindi su una stradina dove prendiamo a sinistra,

Estepona

poi su un ponte

Estepona

e sbuchiamo in un parco.

Estepona

Ancora qualche pedalata su un’ardita passerella sospesa

Estepona

Estepona

e siamo sul lungomare di Estepona.

Clicca qui per la tappa successiva: da Estepona a La Duquesa