gennaio 26, 2019

Ecovia do Litoral in bici: 8) Armaçao de Pêra, Carvoeiro, Portimão







</p> <h1></h1> <p>
Algarve

Lasciamo Armaçao de Pêra con un piccolo tratto su marciapiede.

Armaçao de Pêra

per evitare due fastidiose rotonde sulla strada trafficata. Così riusciamo a prendere direttamente la strada secondaria che si snoda nelle urbanizzazioni. Impossibile raggiungere, o anche solo vedere, il mare prima dell’eremo di Nossa Senhora da Rocha.

Armaçao de Pêra

Una foto in direzione di Armaçao

Armaçao de Pêra

e poi tentiamo di costeggiare il mare.

Armaçao de Pêra

Purtroppo in vista della Praia do Barranco, il sentiero diventa troppo accidentato

Armaçao de Pêra

e siamo costretti a tornare indietro nell’urbanizzazione. Ci muoviamo verso l’interno e dopo aver incontrato un cartello indicatore dell’Ecovia do Litoral prendiamo a sinistra per poi incontrare a destra lo sterrato.

Armaçao de Pêra

Seguiamo lo sterrato e ogni tanto vediamo un cartello indicatore come quello di sotto.

Armaçao de Pêra

L’Ecovia però va verso l’interno mentre noi prendiamo la prima deviazione che ci riporta verso il mare: raggiungiamo Praia da Marinha con le falesie spettacolari della vicina Praia da Mesquita. Ci inoltriamo tra i cespugli per qualche foto

Praia da Marinha

Praia da Marinha

ma l’ennesimo “barranco” ci costringe a tornare indietro. Ritorniamo sull’asfalto in direzione di Benagil dove il barranco ci costringe a una rapida discesa al livello del mare

Barranco di Benagil

e a una faticosa risalita dall’altra parte.

Barranco di Benagil

Al culmine della salita prendiamo a sinistra, ci inoltriamo nell’abitato e poi prendiamo un promettente sterrato lungo la costa ma finiamo davanti all’ennesimo barranco: questa volta il sentiero c’è ma … a scalini.

Praia do Carvalho

Praia do Carvalho

Siamo a Praia do Carvalho e torniamo indietro per l’ennesima volta. Proseguiamo con la strada asfaltata, entriamo in una urbanizzazione, facciamo un nuovo su e giù per un barranco a Vale de Centianes e raggiungiamo Algar Seco. Qui, finalmente, qualche centinaio di metri su una spettacolare passerella a picco sul mare.

Algar seco

Algar seco

Dopo la passerella una ripida discesa per la spiaggia di Carvoeiro.

Carvoeiro

Praticamente Carvoeiro si sviluppa ai due lati del barranco: appena arrivati giù, dobbiamo risalire dall’altra parte. La salita è durissima nonostante la pedalata assistita!

Carvoeiro

Una foto a Praia do Paraiso

Carvoeiro

e dobbiano lasciare la costa. Ora strada banale e noiosa fino a Ferragudo. Poco prima di Ferragudo, ci infiliamo in una urbanizzazione per cercare di raggiungere il mare. Fotografiamo il molo di levante del porto di Portimão

Ferragudo

e lo sbocco a mare del fiume Arade.

Ferragudo

Rapida discesa verso Ferragudo, in fondo prendiamo uno sterrato che ci porta al mare.

Ferragudo

In fondo allo sterrato sembra che non ci sia il passaggio, ma c’è ad angolo retto

Ferragudo

e su sbuca sul molo.

Ferragudo

Facciamo tutto il molo, prendiamo il secondo ponte a sinistra su un piccolo canale, e fotografiamo Ferragudo dall’altro lato.

Ferragudo

Ferragudo

Seguiamo la strada che ci porta verso il ponte sull’Arade. Dopo l’ultima rotonda inizia a sinistra una breve ciclabile inutile che si arresta prima del ponte dove c’è un percorso protetto ma con il divieto di accesso alle bici. Comunque subito dopo il ponte si prende a sinistra e, appena possibile, prima marciapiede e poi molo.

Portimão

La ciclabile si snoda per tutto il molo

Portimão

per terminare dopo il museo navale. Si rimane sul marciapiede prendendo il passaggio sotto

Portimão

e si sbuca su uno sterrato intorno al porto commerciale. Se si prosegue diritto verso il marina bisogna tornare indietro quindi prendiamo a destra alla rotonda e andiamo sulla strada principale. Facciamo un’altra rotonda e poi saliamo verso la Fortaleza di Santa Caterina. La strada diventa a senso unico opposto e quindi proseguiamo sul marciapiede. Dalla Fortaleza fotografiamo il marina

Portimão

e l’ingresso del porto tra i due lunghi moli.

Portimão

Clicca per la tappa successiva: da Portimão a Lagos