aprile 10, 2022

Da Tortona a Cogoleto in bici







</p> <h1>da Tortona all’ex ferrovia Arenzano-Cogoleto</h1> <p>
Ciclabile Arenzano-Cogoleto

Percorso di 93 km fatto in primavera 2022 sulla ex statale dei Giovi fino a Genova.
Le tracce gpx e per Google earth sono scaribili dalla prima pagina: Eurovelo8.

Usciamo dal centro di Tortona e siamo sull’ex statale dei Giovi. La strada è trafficata ma larga. Man mano che saliamo, con una pendenza dolce, il traffico diminuisce. Dopo Cassano Spinola passiamo sullo Scrivia e prendiamo subito a sinistra abbandonando la strada dei Giovi. Adesso siamo su una stradina di campagna asfaltata, senza traffico, e con alcuni paesaggi carini.

Serravalle Scrivia

Entriamo a Serravalle con questa strada secondaria costeggiando a sinistra la ferrovia. Quando compare un semaforo per il senso unico alternato, sulla nostra destra abbiamo un sottopasso che facciamo a piedi. Andiamo a destra, poi corta strada privata a sinistra e siamo nel centro di Serravalle Scrivia. Ne usciamo sulla strada dei Giovi in direzione di Arquata. La salita è ancora dolce e sulla sinistra c’è sempre la valle dello Scrivia.

Serravalle Scrivia

Verso Isola del Cantone incontriamo il primo cartello che avvisa dell’interruzione della strada dopo Ronco Scrivia: proseguiamo sperando che comunque si possa passare in bici (sotto, Ronco).

Ronco Scrivia

Tre chilometri dopo Ronco la strada è effettivamente chiusa.

Busalla

Mentre siamo fermi per consultare la mappa, una ciclista ci sorpassa e prende con decisione la stradina a sinistra. La seguiamo e arriviamo a un guado sullo Scrivia.

Busalla

Abbiamo capito che la ciclista sa quel che fa e quindi le stiamo dietro.

Busalla

Dopo il guado andiamo a destra, aggiriamo così un maneggio e, con un ponticello,

Busalla

riattraversiamo lo Scrivia. 400 metri dopo, sottopassiamo la ferrovia

Busalla

e torniamo sulla strada dei Giovi. All’uscita di Busalla la salita si fa più pesante: in 2 chilometri saliamo di 100 metri per raggiungere il Passo dei Giovi. Subito dopo inizia una ripida discesa verso Genova: fare la strada in senso opposto sarebbe stato molto duro. Dopo i tornanti la strada affianca il torrente Riccò

Busalla

fino a Pontedecimo dove giriamo a destra e poi a sinistra lungo il Polcevera.

Polcevera

Proseguiamo sull’argine sinistro del Polcevera per circa 2 km fino a un sottopasso pedonale della ferrovia che sbuca su un ponticello

Polcevera

che ci porta sull’argine destro. Ora abbiamo ben 14 km di strada trafficata e molto fastidiosa in zona industriale fino a Pegli. Si salva solo circa 1 km di ciclabile in via Cornigliano.

Genova

A Pegli finalmente il mare e un breve tratto di marciapiede che sembra anche ciclabile.

Genova

Genova

Il marciapiede dura poco e quando si avvicina un imponente edificio sul mare, dobbiamo ritornare sull’Aurelia: si tratta del “Castello Vianson” che fotografiamo dal lato opposto.

Genova

Alla prima rotonda successiva saliamo sul marciapiede di sinistra dipinto di rosso che ha l’aspetto di una ciclopedonale. Siamo a Pra e tra parcheggi, giardini,

Genova

e tratti di ciclabile

Genova

facciamo 1,5 chilometri esenti da traffico. Ritorniamo in strada che dopo un po’ comincia ad essere affiancata sulla sinistra da un marciapiede protetto dal guard-rail: all’inizio affollato di pedoni che diminuiscono andando avanti. Conviene salirci su quando compare il cartello di “fine Genova”.

Genova

Verso punta Nave il marciapiede si allarga

Genova

e sbuca nel parcheggio privato del palazzo rosso.

Genova

Comunque il transito è consentito a pedoni e bici.

Genova

Dall’altra parte si riprende il marciapiede protetto da guard-rail passando a lato di una galleria artificiale.

Genova

In vista di una galleria, sulla sinistra compare una strada ciclopedonale da dove fotografiamo la costa verso est.

Arenzano

Aggirarata la punta, una passerella

Arenzano

ci porta sul lungomare di Arenzano.

Arenzano

Alla fine del lungomare, scendiamo in strada per 30 metri ed entriamo in un parcheggio per prendere la galleria dell’ex ferrovia Arenzano-Vallazze.

Arenzano

È una magnifica ciclopedonale a picco sul mare con diverse gallerie.

Arenzano

Arenzano

Arenzano

Dopo 2 km torniamo a fianco dell’Aurelia ma sempre ciclopedonale protetta.

Arenzano

Arriviamo quindi sul lungomare-giardini di Cogoleto dove il transito alle bici è vietato nel periodo 1 giugno-30 settembre.

Cogoleto

Dopo Cogoleto la ciclopedonale continua verso Varazze ma per adesso ci fermiamo qui:

Cogoleto

saltato un lungo tratto di costa ligure, abbiamo ricominciato a pedalare a San Lorenzo a Mare (cliccare).