ottobre 3, 2019

M3) Ciclovia del Po da Mantova a Sermide argine sinistro







</p> <h1>Ciclovia dal Po mantovano a Sermide</h1> <p>
Fiume Po

Lasciamo il Po a Correggio Micheli (sotto)

Correggio Micheli

e proseguiamo sull’argine verso il Mincio. Tentiamo una deviazione per vedere la confluenza del Mincio nel Po ma la stradina termina in un agriturismo. Torniamo indietro e risaliamo sull’argine del Mincio. Sotto, il fiume in prossimità dello sbocco nel Po.

Fiume Mincio

Sotto, il Mincio a monte dell’ultima chiusa.

Fiume Mincio

Superiamo anche il successivo ponte sull’idrovia Mantova-Adriatico (sotto, il canale a monte e a valle della chiusa)

Fiume Mincio

Fiume Mincio

e siamo di nuovo sul Po a Malcantone.

Malcantone

L’argine costeggia il fiume per circa 2 chilometri, poi si allontana e per ben 12 chilometri il Po non è più visibile. In prossimità di Libiola si può rimanere sull’argine, sterrato per circa un chilometro,

Libiola

oppure scendere e costeggiare l’argine su stradina asfaltata. Sotto, la chiesa di Libiola.

Libiola

Si rivede il fiume a Ostiglia

Ostiglia

Ostiglia

e poi scompare di nuovo fino a Melara (sotto,la chiesa).

Melara

Si prosegue a fianco del fiume

Bergantino

fino a Bergantino (sotto).

Bergantino

Qui il fiume fa un’ansa pazzesca tanto che il campanile di Bergantino sembra essere sull’altra sponda.

Bergantino

Poco dopo siamo in vista del ponte di Sermide.

Sermide